Il limite è la fantasia…

Il programma realizzato con Bento da De Marchi permette di catalogare i vini inserendo informazioni come: nome del vino, anno di vendemmia, ecc. Il programma consente, inoltre, di inserire annotazioni personali registrate durante la degustazione, un giudizio e immagini delle bottiglie come richiamo visivo immediato.

Sono molte le persone che coltivano un hobby o una passione nel proprio tempo libero e molteplici e disparati sono i campi per cui si può nutrire un interesse di tipo amatoriale: bricolage, giardinaggio, filatelia, modellismo, collezionismo, tanto per citarne alcuni.

Uno dei problemi che gli appassionati di hobby e collezioni spesso si trovano ad affrontare è come raccogliere, archiviare e catalogare le numerose informazioni relative all'argomento o all'oggetto della propria passione raccolte nel corso del tempo.

Quadro generale

  • Emanuele De Marchi è un appassionato di vini, sigari, tabacchi per pipa e minerali e ha applicato Bento a questi ambiti.

Settore

  • Hobby: collezionista di vini, sigari, tabacchi, ecc.

Soluzioni

  • Il sig. De Marchi utilizza Bento.

Benefici

  • Semplicità; possibilità di creare un databae in pochi passaggi.

Bento è il software ideale per coltivare le proprie passioni personali

Il database personale di FileMaker per utenti Mac consente di archiviare ed organizzare al meglio le informazioni su qualsiasi argomento, così da poterle richiamare all'occorrenza con facilità. Non serve essere un programmatore per realizzare database perfettamente organizzati, con schede catalogate e dotate di una piacevole interfaccia grafica.

Emanuele De Marchi è un appassionato di vini, sigari, tabacchi per pipa e minerali e ha applicato Bento a questi ambiti. Spiega: "Quando un amico mi ha parlato di Bento, ho subito compreso fosse il prodotto giusto per me! Il primo database che ho creato è 'Vini degustati': grazie a questo programma posso mantenere un archivio aggiornato di tutte le bottiglie che conservo nella mia personale cantina e di tutti i vini provati nel corso delle serate di degustazione a cui partecipo".

Il programma realizzato dal Sig. De Marchi permette di catalogare i vini inserendo informazioni come: nome del vino, anno di vendemmia, azienda vinicola, data di degustazione, link al sito del produttore, caratteristiche (tipologia, colore, persistenza, caratteristiche gustative, caratteristiche olfattive), regione di provenienza, prezzo. Il programma consente, inoltre, di inserire annotazioni personali registrate durante la degustazione, un giudizio e immagini delle bottiglie come richiamo visivo immediato.

Continua il Sig. De Marchi: "Sulla base di questa prima esperienza estremamente positiva, ho deciso di realizzare database di altri oggetti di cui sono appassionato e sono nati così 'I miei sigari', 'Tabacchi per pipa' e 'Minerali'. Usare Bento è facile come usare un diario. Nelle schede posso includere tutti i criteri che ritengo più opportuni ed inserire qualsiasi informazione, comprese le immagini. Inoltre, è possibile integrare database diversi: la mia ragazza ha realizzato con Bento un ricettario dove raccoglie tutte le sue prelibatezze e vi ha inserito il campo 'Abbinamento' che rimanda al mio database di vini".

Sono molteplici i motivi per cui ho scelto Bento. Innanzitutto la semplicità: ha una curva di apprendimento veloce e permette di creare database completi in pochi passaggi. Ancora, la possibilità di disporre di strumenti potenti, seppur essenziali: Bento è tanto versatile che la mia esperienza di utilizzo non si è limitata ai database sopra descritti, ma l’ho estesa anche ai campi più disparati: ad esempio, ho utilizzato il programma per gestire un salone di parrucchiere. L’integrazione con iPhone, infine, è un’estensione molto interessante ed utile; se, ad esempio, mi trovo al supermercato e noto una bottiglia, posso fotografarla ed inserire immediatamente i primi dati, completando poi la scheda in tutti i suoi campi dopo aver degustato il vino

Emanuele De Marchi



limite

Il limite è la fantasia...

Grazie a Bento ogni utente può creare qualsiasi tipo di database, spaziando con la propria fantasia e creatività. L'applicazione permette di scegliere tra modelli già confezionati e pronti all'uso, semplicemente da personalizzare, oppure consente di creare un database da zero per organizzare virtualmente quasi ogni tipo di informazione in base alle proprie esigenze più specifiche.

Conclude il Sig. De Marchi: "Sono molteplici i motivi per cui ho scelto Bento. Innanzitutto la semplicità: ha una curva di apprendimento veloce e permette di creare database completi in pochi passaggi. Ancora, la possibilità di disporre di strumenti potenti, seppur essenziali: Bento è tanto versatile che la mia esperienza di utilizzo non si è limitata ai database sopra descritti, ma l'ho estesa anche ai campi più disparati: ad esempio, ho utilizzato il programma per gestire un salone di parrucchiere. L'integrazione con iPhone, infine, è un'estensione molto interessante ed utile; se, ad esempio, mi trovo al supermercato e noto una bottiglia, posso fotografarla ed inserire immediatamente i primi dati, completando poi la scheda in tutti i suoi campi dopo aver degustato il vino".

Contatta FileMaker:

Marie Renou
FileMaker Southern Europe.
marie_renou@filemaker.com
http://www.filemaker.com/it/

Contatta il Team FileMaker locale:

Audrey James
audrey_james@filemaker.com
+39 0291 294748
http://www.filemaker.com/it/